Francia: 68enne arrestato per 18 omicidi anti-gay

La polizia francese, dopo due anni di indagini, ha arrestato un uomo di 68 anni, sospettato di aver commesso 18 omicidi in 20 anni. Le vittime sono quasi tutti giovani gay, uccisi tra il 1980 e il 2002.

L'accusato, che viveva a Mulhouse in Alsazia, è a sua volta omosessuale e per un lungo periodo della sua vita si è esibito come drag queen in numerosi locali dell'Alsazia e in Germania. Insieme a lui è accusato anche un presunto complice, un tunisino 43enne che in passato è stato suo amante e attualmente sconta una pena a 20 anni di carcere per l'omicidio di un agente assicurativo gay.

La polizia transalpina non si sbilancia troppo e preferisce aspettare prima di parlare di serial killer, però è certo che sull'uomo - Nicolas Panard - gravano pesanti indizi almeno per sei omicidi, di cinque uomini e una donna.

Le indagini hanno subito una svolta quanto un investigatore ha cominciato a mettere insieme i dati informatici di diversi omicidi in cui le vittime erano quasi tutti uomini gay, colpiti con violenza alla testa e poi feriti con diverse coltellate al volto. Un rituale ricorrente, che ha portato a ipotizzare l'esistenza di un assassino seriale.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: