Un chant d'amour, film gay d'epoca del 1950

Dobbiamo ringraziare FinOcchio (andare a leggere il suo blog, lo merita) per avere scovato e segnalato questo link, in cui possiamo rivedere - molti di noi, però, lo vedono per la prima volta - il primo uno dei primi film "omosessuali" della storia del cinema, Un chant d'amour, (Un canto d'amore) di Jean Genet.

Lo scrittore francese - omosessuale, ladro e reietto e grande romanziere - lo realizzò nel 1950, quasi in clandestinità. E da allora il film circolò in pochissime copie, colpito dalla censura, accusato di pornografia e fatto circolare solo tra pochi collezionisti. Solo nel 1971 fu pubblicato a Londra.

Eppure è un vero inno all'amore e al desiderio, ovviamente filtrato attraverso l'immaginario torbido - e in parte violento - di Genet. In cui il desiderio omosessuale è ammesso, ma la sua realizzazione fisica è concessa solo nella sfera del sogno. Ciononostante, se pensiamo all'anno di realizzazione è straordinario che siano stati girate scene del genere: e non parlo di quelle più esplicitamente sessuali, ma della visione in cui l'amore tra due uomini si realizza su un prato anche in una sfera sentimentale. E pensare che oggi ci si scandalizza per un bacio alla tv...

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: