Addio Maurice Béjart, artista del balletto


A 80 anni - era nato nel 1927 - ci lascia Maurice Béjart (all'anagrafe Maurice Berger), il più grande coreografo di danza del Novecento e uno dei grandi del balletto di tutti i tempi. Già ricoverato da qualche giorno all'ospedale di Losanna, in Svizzera, dove viveva ormai da anni, Béjart è morto mentre stava preparando l'ultima coreografia, "Il giro del mondo in 80 giorni".

Con le sue creazioni innovò il balletto, dando più spazio ai danzatori, e sottolineò la bellezza maschile con danze che sprigionavano un forte omoerotismo. Peraltro, Béjart - che non nascose mai la sua omosessualità pur evitando di parlarne pubblicamente - si impegnò spesso per le cause anche più controverse, come quando ideò un balletto per la raccolta di fondi per la ricerca sul'Aids. Più recentemente realizzò una splendida coreografia in memoria di Gianni Versace.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: