Padova: cacciato dal coro perché è gay

Succede in Italia nel 2007. Un ragazzo gay italiano - Alberto Ruggin - dal Veneto "bianco" va in televisione alla trasmissione di Paolo Bonolis Ciao Darwin e partecipa nella squadra dei gay contro quella degli etero. Prima ancora che il programma vada in onda (ottimo questo lancio pubblicitario, complimenti all'ufficio stampa di Canale 5) il parroco del paese di Alberto, Este in provincia di Padova, decide per l'ostracismo: il giovane non potrà più cantare nel coro della chiesa.

Sì, perché è questo l'aspetto più sorprendente, Alberto (20 anni) è impegnato da una vita in parrocchia: prima chierichetto, poi catechista, adesso voce del coro. Ma non basta! Oltre alla chiesa cattolica, Alberto ha deciso di entrare in un'altra organizzazione che lo discrimina per il suo orientamento sessuale, la destra italiana. Ruggin, infatti, è uno dei fondatori del Circolo della libertà di Este, l'associazione politica promossa da Michela Vittoria Brambilla, la rossa (di capelli) imprenditrice sostenuta da Berlusconi.

Anche fra i suoi compagni "di partito" c'è stato chi ha criticato la scelta di Alberto: non quella di essere omosessuale (non è una scelta), ma quella di rendere pubblica la propria identità gay. Sul sito del Circolo, comunque, si può leggere solidarietà per Alberto, ma con qualche distinguo

Attenzione il circolo non intende entrare nel merito delle coppie di fatto, dei pacs o dico che siano, ne' intende toccare il tema della famiglia. Vuole solo aprire un dibattito sereno su una realtà che ci circonda.

In fondo è un circolo politico, perché dovrebbe parlare di proposte di legge e di diritti civili? In ogni caso, ormai in Italia stiamo toccando il fondo: prima Vladimir Luxuria - deputato transgender di Rifondazione comunista - vuole fare da testimone in chiesa (in chiesa!) a un suo parente e alla fine ottiene pure l'autorizzazione; poi spunta fuori la storia di Alberto. Ma che cos'è più sorprendente: che il parroco abbia cacciato dal coro uno che va a Ciao Darwin o che un ventenne gay che fa coming out faccia serenamente il volontario in parrocchia e fondi un circolo della destra berlusconiana?

  • shares
  • Mail
20 commenti Aggiorna
Ordina: