Se vuoi salvare la Terra non trombare più!

Non è che fino ad ora pensare ai condom ci evocasse chissà quale travogenti istantanee di passione, ma ora corriamo il serio rischio, nel bel mezzo dell'amplesso, di aver in mente foreste bruciate, catastrofi ambientali, alluvioni, cicloni e via distruggendo. La morte dell'eros, ma sembrerebbe anche la morte del nostro pianeta, se continua così.

Si prende la premura di comunicarcelo Ethan Greenhart, giornalista inglese specializzato in temi ambientali, che dalle pagine della sua rubrica Ethical Living,spiega come un condom non sia altro che "un pezzo di lattice intriso di un detergente non ionico, spermicida, che contiene un composto sintetico chiamato Nonoxynol-9. Si tratta di un alchilfenolo etossilato sintetizzato in laboratorio inserendo una catena idrocarburica con nove atomi di carbonio sull'anello del fenolo. In sostanza, è roba chimica. E sappiamo tutti molto bene quale minaccia rappresentino le sostanze chimiche per l'ambiente".

Lo sappiamo ma non è che le alternative per praticare sesso sicuro siano tante. La pillola per gli eterosessuali? Non va bene nemmeno quella, straripante di schifezze ormonali, che pare alla lunga creino problemi di ogni genere. Sempre Greenhart, infatti, ci comunica che "i residui di pillola contraccettiva che finiscono nelle acque dei bacini idrici possono provocare modificazioni sessuali nei pesci maschi". Tra pochi anni in pratica, avremo le tavole imbandite di carpe-trans.

L'unica alternativa praticabile sembrerebbe essere la castità. Non si tromba e non si inquina. Tutti casti, ecologisti e nevrastenici, suppongo. Pare non ci sia proprio via d'uscita. Se non lo avessimo letto sulle riviste scientifiche potremmo pensare che si tratti dell'ultima enciclica del Papa...

Certo, a prenderla sul serio, questa ricerca può mettere davvero in allarme. Che il nostro amato pianeta se ne sia allegramente andando allo sfascio non è una novità, a ben vedere però di atteggiamenti che dovremmo modificare nella nostra vita di ogni giorno ce ne sarebbero anche troppi.

Però mi viene una curiosità. Se davvero il futuro del pianeta dipendesse dall'utilizzo o meno dei preservativi, voi sareste pronti a rinunciare? Fareste a meno di praticare safe sex ma continuereste a "conigliare", o nel nome della salvaguardia ,sia vostra che della Madre Terra, non scopereste più e basta? Ovviamente si tratta di ipotesi (almeno per ora) fantascientifiche, ma mi diverte sentire cosa ne pensate...

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: