Il sesso è strano solo per gli etero (soprattutto se vip)

Come dicevamo ieri, quando si tratta di sesso gli etero arrivano sempre in ritardo. Un libro di Gian Maria Aliberti Gerbotto, giornalista di Vanity Fair, racconta le fantasie erotiche dei vip. Scopriamo così che Pamela Prati ha fatto sesso in macelleria e Susanna Torretta dal dentista, mentre Martina Colombari – udite udite – addirittura in aereo… Mamma mia, che trasgressione!

Per carità, i gossip sulle varie starlette sono sempre divertenti, e più stupidi sono meglio è. Però questi ignorano che i gay da secoli fanno sesso nei parchi, nei supermercati, negli autogrill, nelle canoniche, nelle biblioteche, e chi più ne ha più ne metta.

Personalmente ho visto due gay rimorchiarsi in libreria e andare a scopare in bagno. Un mio amico ha ricevuto una fellatio dall’infermiere al pronto soccorso, dopo un incidente stradale. Qui non ho spazio per raccontare tutti gli aneddoti, ma far passare per bizzarria quello che, per molti, è norma la dice lunga sul costume degli italiani. Chapeau comunque a Edoardo Costa, che l’ha fatto in piedi a un concerto. Questo lo rende molto gay!

Per chi ha intenzione di commentare che non è vero che i gay sono tutti così zoccole, ricordo che sto ironizzando e generalizzando, ovviamente. Concludo citando la televenditrice Veronika (aka Lucia Ocone) che, nel presentare i vantaggi di un prodotto chiamato “Gayò”, spiegava: “Amica, ti va via la luce in casa? Non c’è problema, Gayò ti aiuta. Questo, abituato a dark room e fratte, ci vede pure al buio!”.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: