Brasile: a padre gay il sussidio di maternità

Brasile: a padre gay il sussidio di maternità

Sentenza storica in Brasile: il Ministero della Sicurezza Sociale di San Paolo ha stabilito di concedere il sussidio di maternità a un padre omosessuale. Fino a ora godevano di questo beneficio solo le lavoratrici con figli a carico.

L'uomo riceverà così per due mesi un salario di maternità che viene già concesso a tutte le madri che lavorano regolarmente. Il padre vive con il suo compagno e i due sono uniti civilmente e hanno un figlio adottivo.

Ana Cristina Evangelista, presidente dell'ente preposto a elargire tali stipendi, così risponde a chi fa notare che la legge parla di “beneficiaria”:

Qui si parla del fatto che la sicurezza sociale riconosce il sussidio di maternità a un uomo. Non possiamo certo negare un diritto sacrosanto solo in base e una motivazione semantica.

La presidente sottolinea, inoltre, che tale sussidio è un diritto del bambino sancito dallo Statuto del Bambino e dell'Adolescente.

Non si possono negare i diritti alle persone per mere questioni linguistiche: un principio che se fosse applicato qui da noi sarebbe rivoluzionario. Ma si sa, qui da noi i cavilli la fanno da padrone!

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail