Elena Santarelli vuole diventare un'icona gay

Durante il reportage, curato in diretta per GossipBlog, dell'Mtv Day e i 10 anni dell'emittente musicale abbiamo avuto l'occasione anche di scambiare quattro chiacchiere con il volto nuovo del canale: la ex ragazza da calendario Elena Santarelli.

Noi le abbiamo fatto capire che non piace solo ai maschi ma anche "alle camioniste". Lei ne è stata lusingata e ci ha raccontato di voler diventare un’icona gay. Noi allora le abbiamo fatto un test per verificare che ne abbia le caratteristiche. Vi proponiamo un abstract dell'intervista pubblicata su Aut Magazine… Voi che ne dite: può diventare un'icona gay?

La tua prima intervista su un giornale gay. Che effetto ti fa?
Sono contenta. Gli amici uomini che ho sono tutti gay, anche perché altrimenti non riuscirei ad essere amica con un uomo (troppe implicazioni). E io con i gay ci sto benissimo. Sono per me un antidepressivo e se sono diventata più spiritosa è anche grazie a loro. Per me sono meglio di un analista. La tv italiana sarebbe migliore se fosse dato più spazio ai conduttori gay.

Sai già di piacere a tanti uomini, ma sapevi di piacere anche a molte donne?
No non lo sapevo e mi fa molto piacere. Alle donne piaccio, secondo me, perché sono una che non si nasconde e dice la verità. Non ho avuto remore a dichiarare che mi sono rifatta le tette, né di piangere pubblicamente perché il mio uomo mi aveva messo le corna. Mi sono mostrata umana, reale, non costruita e questo credo venga apprezzato.

Ti piacerebbe diventare un’icona gay?
Assolutamente sì!

Allora vediamo di fare un piccolo test per capire se ne hai le caratteristiche. Tra Madonna e Vasco Rossi chi scegli?

Madonna mille volte.

Tra Justine Timberlake e Michael Bublé?
Questa mi sa che la sbaglio ma preferisco Justine Timberlake.

Inconsapevolmente hai risposto bene. E visto che anche tu sei stata all’Isola dei Famosi: tra Cristiano Malgioglio e Alessandro Cecchi Paone?

Ma scherziamo? Cristiano Malgioglio tutta la vita! Cecchi Paone non ci doveva nemmeno andare. Primo, per quello che ha sempre detto dei reality; secondo, perché il regolamento lo ha firmato prima di partire e non può cambiare la carte in tavola adesso.

La prova del nove: tra Candy Candy e Lady Oscar?

Lady Oscar, senza dubbio. Pensa, ho persino una felpa, pezzo unico, con scritto “I’m real Lady Oscar”.

Sei favorevole o contraria ai matrimoni per le coppie gay?

Favorevole.

Cattolica o laica?
Cattolica.

Favorevole o contraria alle adozioni per le coppie gay?

Direi che non sono del tutto convinta. Se ne dovrebbe parlare.

(Le foto sono di Mirta Lispi)

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: