Singapore: l’omosessualità continuerà ad essere illegale

L’omosessualità, per volere dell’attuale premier Lee Hsien Loong (foto), continuerà ad essere considerata un reato a Singapore.

Il capo dell’attuale amministrazione, contraddicendo l’apertura avanzata dal proprio predecessore Lee Kuan Yew (secondo il quale l’omosessualità è data da una casualità genetica e come tale non può essere criminalizzata), ha giustificato il provvedimento basandosi sulle preferenze sessuali della maggior parte dei cittadini che governa.

“Dobbiamo conservare – ha dichiarato a tal proposito Lee Hsien Loong - le legge che proibiscono l'omosessualità perchè questo corrisponde alla volontà della maggior parte dei nostri cittadini, il paese deve essere governato da e su principi eterosessuali. Anche questo è ciò che pensa la stragrande maggioranza dei cittadini di Singapore”.

La pederastia è considerata illegale a Singapore dalla colonizzazione britannica, periodo in cui fu introdotto il provvedimento.

Via | queerway.it

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: