George Michael ha paura di farsi il test dell'hiv

Certe cose non fa bene né sentirle né pensarle. Fatto salvo che ognuno è libero di vivere la propria vita come vuole, basta che le proprie scelte non influiscano negativamente su quella degli altri. Stiamo parlando dell'intervista che George Michael ha rilasciato alla BBC durante il programma sull'hiv condotto dall'attore Stephen Fry (gay dichiarato) "Hiv and me", che andrà in onda il mese prossimo.

Durante la trasmissione il cantante avrebbe dichiarato di non farsi il test dell'hiv da anni per paura dei risultati la qual cosa ha scaturito una inevitabile discussione fra intervistato e conduttore. Inoltre l'Evening Standard ha scritto che la scena in cui Michael dichiara questo sarebbe stata tagliata per esplicita richiesta dell'ex Wham! che ha ritenuto queste dichiarazioni troppo confidenziali.

Ci piace pensare invece che George si sia reso conto di aver detto una cosa poco intelligente sia per se stesso che per gli altri. L'importanza di controlli frequenti per chi fa sesso occasionale e una buona precauzione sono alla base della lotta per la diffusione dell'hiv. Gaffe del genere non ce le aspettiamo da uno come lui che ha perso nel 1995 il compagno Anselmo Feleppa, morto proprio di aids. Per quanto possiamo tentare di giustificare il terrore e il sicuro trauma, non possiamo che contrastare con fermezza comportamenti simili. E' ora di farsi il test e di dare il buon esempio.

  • shares
  • Mail