Giuni Russo, un ricordo radiofonico


Un ricordo per la magica voce di Giuni Russo, a tre anni dalla scoparsa, è quello che viene tributato oggi via radio, per cercare di colmare il grande vuoto lasciato nella musica italiana. Giuni torna in radio per un giorno, troppo poco, con i suoi grandi successi: non possiamo non notare che non è strano questo ritorno, ma l'assenza e l'oblio che colpiscono la cantante siciliana negli altri giorni dell'anno, al di là di questa ricorrenza.

Tra le iniziative concrete per mantenere viva la memoria di Giuni Russo, l'etichetta discografica Radiofandango mette in cantiere una serie di pubblicazioni discografiche, prima fra tutte la riedizione di "Se fossi più simpatica sarei meno antipatica", una delle sue opere più amate, in cui Russo è alle prese con un canto-cabaret ispirato a Petrolini.

Ricordiamo che Radiofandango ha già pubblicato "Unusual" a fine 2006, un disco di duetti virtuali, in cui la voce di Giuni Russo incontra altri cantanti, fra i quali anche Vladimir Luxuria.

Via | ansa

  • shares
  • Mail