Preti gay: una messa a Londra

Anche i preti gay vanno a messa, insieme ai loro compagni, in una funzione intitolata “Le realtà odierne e le future possibilità per lesbiche e gay nella Chiesa”. Succede in Inghilterra, dove Rowan Williams (nella foto), arcivescovo di Canterbury, ha dato appuntamento agli omosessuali in gonnella il prossimo 29 novembre, nella chiesa di Saint Peter a Londra: segreta l’identità dei partecipanti, chiamati a riunirsi in quella che è considerata il punto di riferimento della parte più liberale del clero anglicano. La fonte è il quotidiano Times.

Ce n’è abbastanza da far rizzare i capelli e far saltare i bottoni a più di un conservatore, minando l’unità della chiesa anglicana, che l’arcivescovo Williams si sforza strenuamente di tenere unita, dopo l’ordinazione a vescovo negli Stati Uniti del prete omosessuale Gene Robinson.

Il quotidiano riporta un commento del reverendo David Phillips, segretario generale della Church society:

La segretezza e le circostanze dell’incontro suggeriscono qualcosa da nascondere. Mentre, come è ben noto, una parte del clero della Chiesa d’Inghilterra si rifiuta di prendere un impegno di celibato e ci sono vescovi che, al contrario della politica concordata, si rifiutano di chiedere tale impegno. L’Arcivescovo avrebbe potuto difendere l’incontro con questo gruppo sostenendo di volerli ascoltare. Invece, celebrando una funzione sta facendo molto di più che ascoltare.

Via | corriere.it

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: