Olimpiadi 2012, camere separate: "Siamo etero penalizzati, tonnellate di gay dividono le stanze!"

Olimpiadi 2012

Discriminazione? Sì, ma al contrario. Almeno è questo il pensiero di Russell Mark, 48enne tiratore di double trap, che partirà per Londra per le Olimpiadi 2012. Con lui, la moglie Lauryn Ogilvie, a sua volta campionessa nel tiro a volo. Due sportivi d'alto livello come compagni di lavoro e vita. Il comitato olimpico australiano, paese d'origine dell'uomo, ha vietato ai due di condividere la stanza durante l'alloggio a Londra. I due sono furiosi e hanno manifestato così la loro delusione:

"È un trattamento ingiusto, anche perchè ci sono invece un sacco di atleti gay che invece possono. La parte più insensata di tutta questa vicenda: le tonnellate di coppie gay nel team olimpico che condivideranno le stanze; noi siamo discriminati perché eterosessuali"

Tonnellate? È questo il passaggio ancora più curioso del loro sfogo pubblico. I gay possono dormire insieme. Quali? Nomi delle coppie? La coppia non è al centro di uno scandalo per la prima volta: la Ogilvie ha posato per una rivista di soli uomini, mentre Mark aveva chiesto di poter avere sonniferi (non vietati dall'antidoping) durante la sua permanenza londinese. E adesso il lamento pubblico: le tonnellate di gay possono dormire insieme, gli etero -discriminati - no.

Foto | © TM News

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: