Beppe Grillo quando era omofobo

Beppe Grillo quando era omofobo

Beppe Grillo si è detto favorevole alle nozze gay. Un'uscita che, secondo molti, non è chiara: lo nota Enrico Fusco nell'intervista che gli abbiamo fatto, lo notano le nostre lettrici e i nostri lettori (così ventoacqua commenta la notizia dell'apertura di Grillo alle nozze gay: “C’è notare, però, che Beppe Grillo se ne esce solo adesso, per approfittare dell’inciampo del PD, mentre l’IDV ha un disegno di legge sul matrimonio gay già confezionato e presentato in Parlamento…” e, su Facebook, Gabriele scrive “Ha sempre nicchiato sull'argomento e si espone così all'indomani della squallida assemblea del PD. Un puro caso... certo, come no. Grillo continuerà a non avere il mio voto”).

Senza dubbio Beppe Grillo è stato furbo a cavalcare l'onda e questo si inserisce nell'agone politico, anche se bisogna capire bene (come nota anche il nostro amico breather, sempre attento alla questione matrimonio gay) se questa sia la posizione del solo Beppe Grillo o anche di tutto il Movimento Cinque Stelle.

C'è stato un tempo, comunque, in cui Beppe Grillo era omofobo. O così almeno hanno sostenuto Vladimir Luxuria e Nichi Vendola.

Beppe Grillo quando era omofobo

Vladimir Luxuria, ai microfoni di Radio 2 ha recentemente ricordato un episodio che l'ha vista protagonista:

Certo uno che accoglie la notizia che un partito candida una trans dicendo semplicemente che è un travestito, tanto friendly non è…

Non solo, lo scorso anno Beppe Grillo si è rivolto a Nichi Vendola dicendogli: “At salut, buson”, che tradotto dal bolognese sta per “Ti saluto, culattone”. Tanto friendly non è nemmeno questo...

In seguito Nichi Vendola, affermando che c'è una sorta di similitudine tra Beppe Grillo e Silvio Berlusconi (similitudine che trova pienamente d'accordo lo scrivente), ha detto del Movimento Cinque Stelle:

Usa forme tipiche del populismo di destra, ha persino tratti xenofobi e omofobi.

Non possiamo poi certo dimenticare l'intervista che Beppe Grillo ha rilasciato il mese scorso al quotidiano israeliano Yedioth Ahronot: alla domanda sui matrimoni gay, il Grillo ha risposto con un “Forse” che ha fatto discutere.

Vediamo cosa riserva il futuro: se son nozze... fioriranno!

Foto | © TM News

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: