Niente bestemmia per la Madonna che piange...

Offendere la Madonna non è reato, perché la Vergine non è una divinità. Si è conclusa - per adesso - in questo modo la vicenda della mostra bolognese LMPS curata da CarniScelte, ma annullata prima dell'inaugurazione a causa delle polemiche nate e alimentate in ambito cattolico.

Alla fine anche dopo l'annullamento un parlamentare di Forza Italia aveva presentato una denuncia per vilipendio della religione, ma il procuratore si informa e scopre che per la chiesa e per i teologi la Madonna non è una divinità (altrimenti il cristianesimo sarebbe una religione politeista, d'altronde) e dunque non ci può essere reato.

Al di là di questo rimane la censura scoppiata "ad arte" anche dopo che la mostra aveva cambiato nome. Una censura che fa il paio con quella di Arte e omosessualità a Milano.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: