Herman Bang, il primo scrittore impressionista secondo Monet

Lo scrittore danese fu duramente contestato dai critici danesi per la sua omosessualità.

herman-bang-1.jpg

Chiamato da Claude Monet il primo scrittore impressionista, Herman Bang di cui proprio oggi ricorre l’anniversario della morte, lasciò la natia Danimarca dopo lo scandalo del suo romanzo Generazioni senza speranza. Il clima a Copenhagen era diventato insopportabile, visti anche i continui attacchi della critica danese che non accettava l’aperta omosessualità dello scrittore, considerato oggi uno dei grandi padri del romanzo moderno.

A Parigi Herman Bang si dedicò anima e corpo al teatro, portando in scena per la prima volta nella capitale francese le opere di Ibsen e Strindberg. Un’attività quella teatrale che lo terrà lontano dalla patria per quasi tutta la sua vita adulta. L’autore morirà infatti piuttosto improvvisamente durante una tournée in America nel 1912.

  • shares
  • Mail