Aggressione omofoba ad Andria: “Non ti vergogni ad essere gay?”

aggressione-omofoba-andria.jpg

Nuova aggressione omofoba tutta italiana, a poche settimane dall’arrivo delle Unioni Civili in Senato. È accaduto la sera del 25 dicembre, il giorno di Natale, in piazza Fravina ad Andria, dove un ragazzo di cui non è stata diffusa l’identità è stato aggredito da un gruppo di giovani proprio per la sua omosessualità.

Ne dà conto stamattina il quotidiano AndriaLive, che scrive:

La vittima stava passeggiando da solo nella zona quando sarebbe stata avvicinato da un altro ragazzo che lo avrebbe apostrofato dicendogli: «Ma non ti vergogni a essere gay?». Alla risposta noncurante del ragazzo, che anzi ha cercato di smorzare i toni, l'aggressore avrebbe chiamato alcuni suoi amici, che si trovavano nelle vicinanze, per aggredire in gruppo il ragazzo, "colpevole" della sua omosessualità.

Per fortuna, per un gruppo di teppistelli incivili c’è un gruppo ancora più grande di persone pronte a difendere chi è vittima di abusi e violenze. E così, quello che poteva finire nel peggiore dei modi è stato interrotto dall’intervento di alcune persone che si trovavano nella piazzetta, a cominciare dalle amiche dei giovani criminali impegnati nel pestaggio.

La giovane vittime se l’è cavata con escoriazioni e tumefazioni al volto, mentre per gli aggressori è scattata la giusta e dovuta denuncia.

  • shares
  • Mail