I grandi film gay: The Hours, 2002

Un film pluri-premiato ed interpretato da stelle di prima grandezza.

The Hours, film diretto da Stephen Daldry nel 2002, ha un pedigree importante e vista la sua storia ricca di sostrati e citazioni potremmo chiamarlo, senza grossi timori, blasonato. Tratto dall’omonimo romanzo di Michael Cunningham che si accaparrò, lo ricordiamo en passant, anche il prestigioso premio Pulitzer, The Hours è soprattutto un omaggio a Virginia Woolf ed ad una delle sue opere più note: Mrs Dalloway. Un fil rouge che unisce storie lontane, destini che si dipanano in tempi diversi, drammi privati che affiorano, struggenti e sconsolati, ieri come oggi.

Vicende in cui l’omosessualità è spesso in primo piano, dove il bacio diventa il sigillo di un sentimento trattenuto e forse negato (come nel caso di Laura Brown e l’amica Kitty) ed il suicidio del poeta gay (che ricalca quello della stessa Woolf) assurge invece a simbolo della morte della visione, della poesia che paga così il suo scotto più grande.

the-hours.jpg

  • shares
  • Mail