USA, 14enne transgender riceve la prima dose di ormoni: il video ripreso dalla mamma

Corey Maison ha 14 anni e dopo due anni e mezzo di attesa è finalmente riuscita ad ottenere la prima dose di ormoni e iniziare quindi la terapia che le permetterà di lasciarsi alle spalle quel corpo maschile in cui è nata.

Un momento fondamentale, un passaggio storico nella vita di questa 14enne di Detroit, documentato in un emozionante video dalla mamma Erica Maison, quello che vedete qui sopra in apertura. La giovanissima, lo scorso 24 settembre, è stata sorpresa dalla madre che le ha nascosto la confezione di estrogeni dietro un cuscino del divano e ha filmato la reazione di Corey quando ha aperto la scatola e capito di cosa si trattava.

Quei pochi emozionanti secondi sono riusciti a conquistare quasi 3 milioni di visualizzazioni e a puntare i riflettori su un argomento così delicato come la transizione da un corpo in cui non ci riconosce. La piccola Corey, lo racconta sua madre a BuzzFeed, non si è mai riconosciuta nel corpo maschile, ma di fronte a un’insofferenza così insopportabile ha avuto la fortuna di trovare una famiglia in grado di capirla e aiutarla.

Il suo percorso di transizione è iniziato qualche anno fa, quando la giovanissima, vittima di bullismo omofobico come purtroppo accade spesso in questi casi, è stata seguita da specialisti che hanno dato supporto in questo delicato percorso. E ora, dopo che il team medico che la sta seguendo l’ha dichiarata pronta per la terapia ormonale, quel percorso è diventato ancora più concreto e il traguardo sempre più vicino.

Il perchè della diffusione di questo momento così intimo è ben spiegato da Erica Maison:

Credo che uno dei più grandi problemi della nostra società sia che le persone non capiscono cosa significhi davvero essere transgender. Voglio che le persone guardino questo video e vedano l’emozione pura di una bambina transgender che può finalmente vivere la propria vita nel modo in cui si è sempre sentita. Voglio che le persone lo guardino e che magari riescano ad aprire gli occhi. Aprire gli occhi e capire che siamo tutti diversi. Le persone transgender sono esattamente come noi, ma sono anche persone che vengono esposte a un più alto rischio di violenza e derisione per qualcosa che non dipende da loro. Vi assicuro che nessuno bambino sceglierebbe di essere preso in giro, nessun bambino sceglierebbe di essere ferito. Nessun bambino sceglierebbe di essere transgender, è al 100% il modo in cui sono nati.

corey-maison.jpg

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: