Sudafrica: matrimonio (gay) anche per i carcerati

Vorrei credere che il matrimonio serva solo a suggellare un’unione. Mi piacerebbe poter vivere in una società libera da un certo tipo di burocrazia. Purtroppo non è così. Poter registrare la propria unione, per una coppia gay, è necessario per evitare una serie di spiacevoli imprevisti.

In Sudafrica, ad esempio, il Ministro degli Interni (il corrispettivo del nostro vigile Giuliano Amato, per intenderci) ha deciso di concedere ai 600 omosessuali carcerati il diritto di sposarsi.
Secondo quanto dichiarato dal politico, il provvedimento è stato preso poiché nella costituzione del paese è specificato il divieto alla discriminazione basata sull’orientamento sessuale.

Via | gay.tv

  • shares
  • Mail