USA: aggrediti e picchiati perché gay, prendono a pugni il proprio aggressore

Daniel Lennox e Larry Choate III

Ennesimo attacco omofobo a New York, ma epilogo totalmente diverso dal solito. Daniel Lennox e Larry Choate III, marito e marito (saliti agli onori delle cronache qualche tempo fa per essere stati i primi militari a celebrare delle nozze tra due uomini a West Point) camminavano mano nella mano quando un uomo ha iniziato prima a insultarli e poi si è avvicinato e ha dato un pugno in faccia a Daniel.

Solo che il tipo non sapeva che Daniel e Larry oltre a essere militari sono anche pugili. E hanno picchiato di brutto l’aggressore e sulla strada, cosciente ma pieno di sangue. Poi i due uomini si recano presso la sezione dei crimini d’odio del New York Police Department e raccontano tutto, sapendo che potranno essere indagati per il pestaggio. Ma i due uomini hanno le idee chiare: “Noi non ci sentiamo vittime e non vogliamo essere tali”.

A chi li critica per aver risposto alla violenza con la violenza, rispondono: “Se avessero dato un pugno sul viso a tua moglie, come avresti reagito?”. Daniel e Larry hanno deciso di raccontare tutto su Facebook e di continuare ad aggiornare la loro situazione perché vogliono essere completamente trasparenti.

Via | Giornalettismo
Foto | Facebook

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: