Manifestazione itinerante a Genova per dire no all'omofobia

Genova reagisce all'aggressione omofoba dei giorni scorsi e organizza una manifestazione itinerante per contrastare la discriminazione.

Manifestazione itinerante a Genova per dire no all'omofobia

Oggi a Genova si terrà una manifestazione itinerante, organizzata dall’Arcigay, per sensibilizzare e riflettere su quanto accaduto lo scorso 14 luglio: come sapete, un uomo di quarant'anni è stato aggredito e ridotto in fin di vita perché ritenuto gay, su un autobus della linea 1 al capolinea di Caricamento.

Nel corso della manifestazione odierna i volontari di Arcigay e di altre associazioni saranno presenti sulle corse delle linee 1, 7, 13 e 17 per distribuire volantini, come anche forniranno informazioni sull’omofobia in Italia. L'appuntamento sarà in piazza Caricamento nei pressi del capolinea dell'autobus 1, alle ore 17:00.

Scrivono da Arcigay Genova:

La comunità omosessuale, che oggi si sente colpita, chiede a tutti di considerarsi altrettanto colpiti: quando una singola persona o un singolo gruppo viene aggredito, tutta la società civile viene aggredita.

A tal proposito segnaliamo le parole del sindaco di Genova, Marco Doria che ha scritto:

Desidero esprimere la solidarietà, mia e della città, al quarantenne vittima della brutale aggressione avvenuta a Caricamento lo scorso 14 luglio. Auspico che presto venga fatta completa luce sull’episodio e che, altrettanto rapidamente, vengano individuati i responsabili di un pestaggio la cui matrice, per quanto la cosa sia da accertare in toto, appare omofoba. Da sempre Genova è luogo e anima della tutela dei diritti e delle differenze e mai dovrà essere ostile a qualsiasi forma di libertà o di espressione. Anche la recente edizione dello Human Pride ne è stata positiva conferma.

Foto | Arcigay Genova

  • shares
  • Mail