Vescovo cattolico contro la parola “coppia” perché include anche gli omosessuali

José Ignacio Munilla

Monsignor José Ignacio Munilla, vescovo di San Sebastián, in Spagna, è noto per le sue posizioni di netta chiusura nei confronti della realtà LGBT e anche per aver scritto un libro dal titolo Sexo con alma y cuerpo. Ora ha iniziato anche una battaglia linguistica in tal senso. Il presule, infatti, afferma che “desta attenzione” come i giovani d’oggi sostituiscano le parole “fidanzato” o “fidanzata” con “coppia”, che può riferirsi a marito e moglie ma anche a due persone dello stesso sesso e che, in fin dei conti, equivale a una omologazione di fondo.

Secondo Munilla la parola “coppia” vuole sostituire tutto e quando la si usa “non si sa se si sta parlando di coppia dello stesso sesso o di un marito e una moglie”, perché la parola coppia in sé vuole cancellare tutta la ricchezza della lingua. Il vescovo ritiene che il termine coppia non abbia diversità, mentre sono molto più specifici “fidanzato e fidanzata” o “sposo e sposa”. E ha chiosato: “In questi termini sì che c’è diversità che permette la comunione”.

Via | Ragap
Foto | Facebook

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: