Guam: il matrimonio gay giunge in Micronesia

Il matrimonio tra persone dello stesso sesso giunge in Micronesia: Guam (che dipende dagli USA) si somma all'ondata di uguaglianza che percorre il mondo

Guam

Una giudice federale di Guam, territorio del Pacifico che dipende dagli Stati Uniti d’America (sebbene non faccia parte degli USA, Guam è sottoposto alla loro giustizia federale), ha stabilito che il divieto del matrimonio ugualitario vigente nell’isola viola il giusto processo e la clausola di uguale protezione stabiliti dal XIV emendamento della Costituzione degli USA. Il Guam – uno dei territori che la Spagna ha ceduto agli Stati Uniti dopo la guerra del 1898 – diventa così un altro territorio in cui le persone dello stesso sesso possono sposarsi.

Qualche settimana fa abbiamo raccontato della situazione di Guam, sulla quale ha giurisdizione il Nono Circuito USA, uno di quelli che si è già espresso a favore delle nozze gay. Per questo motivo, Elizabeth Barrett-Anderson, Procuratore Generale, ha dato ordine di rilasciare licenze matrimoniali per coppie dello stesso sesso. L’ordine di Elizabeth Barrett-Anderson è stato emesso appena due giorni dopo la richiesta che Kathleen Aguero e Loretta Pangelinan, coppia lesbica, avevano presentato per unirsi in matrimonio. Ma il Governatore Eddie Calvo, repubblicano, ha emesso un ordine diametralmente opposto.

Per dirimere la questione è intervenuta la giudice federale che ha dato ragione alla coppia di donne che vuole sposarsi. E sebbene il Governatore sia stato sempre contrario al matrimonio tra persone dello stesso sesso, ha fatto sapere che rispetterà la sentenza: “Ora c’à chiarezza nella questione”. Meno contendo l’arcivescovo cattolico, monsignor Anthony Sablan, che ha parlato di “tremenda tristezza” per la decisione del giudice.

Via | Dos Manzanas
Foto | Di Peter Rood (DSC01669Uploaded by russavia) [CC BY-SA 2.0], attraverso Wikimedia Commons

  • shares
  • Mail