Matteo Salvini contro le nozze gay: “Non sono matrimoni”

Matteo Salvini ripete la propria posizione: il matrimonio è solo quello tra uomo e donna e le coppie gay non vi devono avere accesso

Matteo Salvini

Nel giorno in cui l’Irlanda approva i matrimoni ugualitari, Matteo Salvini ribadisce di essere contrario alle nozze gay, quasi a voler sottolineare l’abissale distanza che c’è tra l’Italia e gran parte dell’Europa. Nel corso di una trasmissione televisiva a Telenuovo Padova, Matteo Salvini ha ripetuto le cose che più o meno ha sempre detto:

Rispetto le scelte di vita di chiunque ma sono contrario al matrimonio. Quello vero pretende la presenza di un uomo e una donna, che fanno nascere dei figli. Rispetto tutti: gay, lesbiche, transessuali ognuno è libero di vivere come vuole. Allora riconosciamogli qualcosa: chiamiamole unioni civili, o qualcosa del genere ma scopiazzare il matrimonio non è giusto.

Un bell’ossimoro: “ognuno è libero di vivere come vuole”, a patto che non pretenda di avere diritti! Poi ha fatto una concessione, bontà sua, pur rimanendo graniticamente sulle sue posizioni:

Per le coppie gay sono disponibile a ragionare di diritti, sotto qualunque punto di vista, però il matrimonio prevede l'uomo e la donna e il bambino dal mio punto di vista deve essere adottato da una mamma e da un papà.

E nel caso in cui non fosse chiaro il suo pensiero, ha ribadito: “Chiamiamole unioni civili, però scopiazzare il matrimonio facendo finta che un bimbo possa avere due mamme e due papà non va bene, non sono d'accordo”.

Via | HP

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: