L'Irlanda si prepara al referendum sulle nozze gay

Referendum, sulle nozze gay in Irlanda: Secondo i sondaggi il “sì” è in netto vantaggio, ma per i politologi il risultato è incerto

Si avvicina il 22 maggio, il giorno in cui l’Irlanda dovrà esprimersi sul matrimonio ugualitario con il referendum. I principali partiti politici, quello conservatore incluso, sono tutti a favore delle nozze tra persone dello stesso sesso e gli ultimi sondaggi danno il sì in vantaggio al 70% (pur con un lieve calo rispetto a rilevazioni simili dei mesi scorsi). I politologi, dal canto loro, sostengono che il risultato non è scontato, perché non è detto che tutti coloro che si dicono a favore vadano davvero a votare.

Chi è per il sì guarda alla possibilità di rendere la società irlandese un posto più uguale per tutti; chi è per il no, invece, punta a far leva sempre sul solito argomento dei “bambini”, affermando che i bambini devono crescere con la figura paterna e quella materna (senza considerare la grande quantità di studi sulle famiglie omogenitoriali che sottolineano come l’unico aspetto importante in una famiglia sia quello dell’amore).

L'Irlanda si prepara al referendum sulle nozze gay

  • shares
  • Mail