Usa, sì dei giovani a matrimonio gay e aborto


I giovani ci salveranno. O almeno salveranno l'America. La nuova generazione (dai 17 ai 29 anni), che l'anno prossimo in gran parte voterà per la prima volta alle presidenziali negli Usa, è di sinistra molto di più dei genitori e dei fratelli maggiori. Lo rivela un sondaggio commissionato da New York Times, Cbs ed Mtv.

I più giovani voterebbero in maggioranza per un candidato democratico, Hillary o Barack, non approvano la politica di George W. Bush e soprattutto sono schierati a sinistra sui temi sociali ed etici. Infatti chiedono un servizio sanitario nazionale gratuito, sostengono il matrimonio fra persone dello stesso sesso (44% di sì e 30% di no, con un 24% per le unioni civili) e difendono il diritto all'aborto.

Il futuro è meno grigio, forse.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: