Gerusalemme: una vera bomba contro il Pride

Nei giorni scorsi qui, e in altri spazi dedicati all’informazione GLBTQ, si è molto parlato, commentato e riso della sex bomb progettata dal Pentagono.
Non abbiamo fatto in tempo a ridere dell’ordigno che un pazzo (sinceramente non saprei come definirlo) ha pensato bene di prender parte al Pride di Gerusalemme munito di una bomba artigianale. Fortunatamente le forze dell’ordine l’hanno bloccato in tempo.

Parlando poi di scoppi, nello specifico di quelli celebrali, alla manifestazione ha preso parte anche un gruppo di ortodossi, vestiti con gli abiti tradizionali, pronti a recitare una serie di preghiere contro gay, lesbiche, bisex, transessuali.

La gente, a volte, non ha proprio da fare.

Via | Reuters

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: