Priscilla, la regina del musical

Il Lyric Theatre di Sidney diventa come Broadway, solo un po’ più queer. Tutto merito di “Priscilla, la regina del deserto”, il fortunato film diretto nel 1994 da Stephan Elliott, con Terence Stamp, Hugo Weaving, Guy Pearce.

Il road movie a basso costo che ha reso famose in tutto il mondo tre drag queen e un autobus color ciclamino a zonzo per il deserto e nella provincia profonda dell’Australia più gretta si è trasformato a Sidney in una megaproduzione musical di 2,4 milioni di sterline.
Ne ha dato notizia il Times.

La sfida è, per il regista Simon Phillips, tenere testa non solo alla favolosità dei costumi che hanno fruttato un Oscar al film, ma anche all’ironia e al sarcasmo che hanno consacrato alcuni memorabili scambi di battute tra le tre variopinte protagoniste.

In Italia invece ha preso il via il tour del musical “Mina… che cosa sei?” dedicato alla regina indiscussa delle icone gay nostrane, notizia riportata da Lui Guidemagazine di ottobre.
Le date degli spettacoli si possono trovare qui.

  • shares
  • Mail