Tennisti gay? Ok solo se anonimi

Al sindaco di Milano Letizia Moratti non deve piacere troppo il tennis. Oppure non le piacciono granché i gay.

Fatto sta che - a differenza del suo predecessore Gabriele Albertini, che pure non era proprio gay friendly - ha negato il patrocinio del Comune al torneo di tennis internazionale Italian gay open, organizzato dal gruppo milanese A.T.OMO (Associazione tennisti omosessuali).

Il torneo si svolgerà dal 7 al 10 settembre a Milano, ma l'assessore comunale allo Sport Giovanni Terzi aveva posto una condizione per concedere il patrocinio: che il torneo cambiasse nome, per includere anche gli eterosessuali.

Ovviamente la partecipazione è aperta a tutti, ma lo scopo è quello di accogliere e far socializzare le persone gay. Quindi: niente cambio di nome, niente patrocinio.

Vai Letizia!

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: