Gay Day, 18 – 24 giugno

Il 18 giugno del 1769 a Dublino, Irlanda, nasce Robert Stewart, Lord di Castlereagh, ministro degli Esteri inglese e capo della coalizione antinapoleonica. Sul suo "strano suicidio" (si tagliò la gola quando minacciarono di rivelare la sua omosessualità, nel 1822) Montgomery Hyde ha scritto un libro.

Il 19 giugno 1566 a Edinburgo nasce c, Re di Scozia e poi d'Inghilterra. Il padre (Enrico Stuart) era stato ammazzato all'età di 22 anni, mentre faceva all'amore con il suo amante. Dello stesso Giacomo si diceva: "Prima avevamo Re Elisabetta, adesso abbiamo la Regina Giacomo" (morirà il 27 marzo 1625).

Il 20 giugno 2004, in occasione del Gay Pride Nazionale, tenuto a Grosseto, il Ministero delle Poste emette un annullo speciale con la scritta "No More Lies" ("Non Più Bugie").

Il 21 giugno 1921 nasce l'attrice Judy Holliday, al secolo Judith Tuwim (Nata Ieri). Morirà il 7 giugno 1965).

Il 22 giugno 1910 nasce il tenore inglese Peter Pears (morirà il 3 aprile 1986). Quando morì il suo compagno da lungo tempo, Benjamin Britten, la Regina Elisabetta II gli spedì una lettera di condoglianze.

Il 23 giugno 2004 il parroco di Rignano Garganico (Foggia), don Fabrizio Longhi, che aveva dato la parola a Pasquale Quaranta durante la messa del natale precedente, è rimosso dall’incarico. L’Arcigay di Milano prepara un dossier sul caso che verrà pubblicato nel libro L’uomo che Gesù amava, di Gianni De Martino.

Il 24 giugno 2006 si suicida a Seattle, Washington, Ric Weiland, uno dei primi collaboratori della Microsoft, programmatore e filantropo. Aveva donato milioni di dollari a fondazioni gay o impegnate nell'aids. Era nato nel 1953.

Via | cybercore.com/consoli

  • shares
  • Mail