Niente più soldi statali per i gay polacchi

Pochi giorni fa vi avevamo detto del Pride di Varsavia. Ora arriva una proposta da parte della Lega delle famiglie polacche, il partito di governo, da sempre contraria al pride.

La proposta in sostanza dice questo: se i gay polacchi vorranno ancora manifestare per le strade, dovranno da ora in poi accollarsi tutti i costi relativi alla sicurezza e all'organizzazione logistica. Insomma, nessun tipo di collaborazione, neanche le basilari riconosciute a qualsiasi altra manifestazione di piazza.

Ma che Veltroni abbia parlato con i Kaczynski?

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: