Una ricerca sulla bisessualità: ultima chiamata

Qualche mese vi avevamo parlato di una ricerca sociologica che si sta svolgendo all’Università di Padova volta a comprendere meglio la bisessualità. Curatore del progetto è Michele Breveglieri che, proprio grazie alla nostra segnalazione su Queerblog, aveva ricevuto diversi contatti dai nostri lettori per procedere con il suo lavoro.

Ve ne riparliamo oggi per due motivi. Il primo è che per un malaugurato incidente a Michele Breveglieri è stato cancellato dal suo provider tutto il contenuto della sua posta elettronica dove erano conservati i contatti di chi era interessato a partecipare alla ricerca. Pertanto tutti coloro che sono, ancora o ex novo, intenzionati a partecipare, devono ri-contattarlo. Il secono motivo è che Michele sarà presente a Roma sabato per partecipare al Gay Pride Nazionale . Potrebbe essere l'occasione per incontrarlo e rispondere alle sue domande magari davanti a un caffé. Si potrebbe organizzare un gruppo di incontro? Ogni test richiede circa un'oretta. Per condurre la sua ricerca Breveglieri sta intervistando persone che si definiscono bisessuali o che ritengano che l’esperienza sessuale e/o affettiva con entrambi i sessi sia stata, o sia tuttora, parte significativa e fondamentale della propria sessualità.

Chiunque sia interessato a contribuire a uno studio sulla bisessualità (alla faccia di tutti coloro che dicono che la bisessualità non esiste o che è solo uno scudo per nascondere/non dichiarare la propria omosessualità) scrivete al nuovo indirizzo: michele.breveglieri@inwind.it. Ma sbrigatevi che i tempi stringono. Vogliamo contribuire anche noi? Spero di sì.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: