Parte da Firenze uno studio sul rapporto tra immigrati e Hiv

Prevenzione dal contagio del virus Hiv. Come si comportano gli immigrati nel nostro paese? Per rispondere a questa domanda la Società della salute, in collaborazione con dell’Oim - Organizzazione internazionale delle migrazioni promuovono un’indagine a Firenze su un campione di oltre 400 persone di tre diverse comunità, marocchina, albanese e peruviana. Nel dettaglio i numeri della ricerca sono: 435 questionari (145 per ogni comunità), 6 focus group e 12 interviste in profondità.

Glie elementi che emergeranno comporranno un Profilo di salute e un Piano integrato di salute, in vista di interventi a beneficio della popolazione immigrata sul territorio fiorentino.

Lo studio parte dalla Toscana per poi allargarsi alle aree metropolitane di Roma, Genova, Milano e Torino. I dati raccolti saranno elaborati dal Ministero della salute, nell’ottica di una strategia di prevenzione che rispetti le tradizioni e la cultura di provenienza dei cittadini stranieri.

Esprime soddisfazione l'assessore all'accoglienza e all'integrazione del comune di Firenze, Lucia De Siervo:

Il progetto ci aiuterà a mettere in campo strategie di prevenzione adeguate: per questo sarà preziosa la collaborazione con il consiglio degli stranieri e le associazioni del volontariato.

Fonte: ansa

  • shares
  • Mail