Non più infedeli: coppie gay come quelle etero


Clamoroso! Le coppie omososseuali vivono in maniera simile a quelle eterosessuali! La clamorosa scoperta viene fatta dal principale quotidiano italiano, Il Corriere della Sera, che in un lungo articolo scrive:

Due uomini o due donne che hanno un rapporto paritario, con ruoli intercambiabili, sia sessuali che di vita quotidiana, che portano un anello come simbolo del legame (45 per cento dei gay, 65 per cento delle lesbiche), che si chiamano fra loro «ciccio», «cucciola», «tato», «orsetto».

Spunto dell'articolo è la pubblicazione per i tipi dell'editore Il Mulino della seconda edizione, aggiornata e ampliata dell'ormai classico testo "Omosessuali moderni. Gay e lesbiche in Italia" dei due sociologi Marzio Barbagli e Asher Colombo.

Questa la presentazione del saggio, dal sito della casa editrice:

Che cosa sappiamo, al di là degli stereotipi, degli uomini e delle donne che amano persone dello stesso sesso? Come mostra questo libro, l'opinione pubblica italiana nei confronti degli omosessuali sta rapidamente cambiando, ma soprattutto sono cambiati i comportamenti di gay e lesbiche. Il "coming out", la diffusione dei luoghi pubblici di incontro, l'elaborazione politica e culturale segnalano la nascita di un'identità omosessuale, accompagnata da richieste esplicite di riconoscimento e diritti che sono, come nel caso dei Dico, terreno di scontro. Nel volume, ampiamente aggiornato per questa edizione, gli autori raccontano come gay e lesbiche vivono la loro condizione; ricostruiscono il processo che ha portato alla nascita degli omosessuali moderni; offrono uno sguardo comparato su altri paesi; in particolare fanno il punto sulle diverse legislazioni nazionali in materia, oltre che sul numero di unioni civili e di divorzi tra gay e tra lesbiche in Europa.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: