Festa della mamma 2015: buona festa a tutte le mamme

Festa della mamma 2015: auguri a tutte le madri, qualunque sia il loro orientamento sessuale e identità di genere

Festa della mamma 2015: buona festa a tutte le mamme

Oggi, seconda domenica di maggio, in Italia – ma anche in tanti altri Paesi – si celebra la festa della mamma. Festa troppo commerciale per alcuni. Festa inutile per altri che sostengono che le madri dovrebbero essere festeggiate ogni giorno. È vero: dovrebbero. Ma certamente non succede nulla di grave se si dedica un giorno speciale a tutte quelle donne che si sono prese cura di noi e ci sono state vicine in ogni momento. Noi vi proponiamo, quindi, la festa delle mamme, al plurale.

Le madri non sono solo coloro che ci hanno dato la vita: lo sappiamo bene tutti noi. Una madre, infatti, è molto più che condivisione di DNA e aver portato per nove mesi qualcuno in pancia. Madre è colei che – avendoti partorito o meno – è capace di darti il suo amore incondizionato sopra ogni cosa. E parlando di amore incondizionato non si può passare sotto silenzio il ruolo fondamentale che gioca una madre quando facciamo coming out e nasciamo, di fatto, una seconda volta.

E non possiamo dimenticare tutte le lesbiche che, in un modo o nell'altro, hanno deciso di optare per la maternità, dimostrando di saper crescere i figli al pari di qualunque donna eterosessuale.

Il nostro augurio di buona festa va a tutte quelle madri che hanno avuto il coraggio di essere se stesse e ora sono uomini, ma anche a coloro che, nati in un corpo maschile, hanno compiuto il cammino di transizione e ora sono donne e, sovente, si prendono cura di figli che non hanno potuto avere.

Auguri a tutte le madri, dunque: eterosessuali, lesbiche, bisessuali, transessuali. Tutte combattono allo stesso modo quando si tratta di essere madre. E, mi raccomando, non dimenticate di fare loro un piccolo regalino, fosse anche un semplice bacio: meritano forse di meno?

Foto | Kurtis Garbutt

  • shares
  • Mail