Dalle dichiarazioni di Hoover alla nascita di don Bisceglia: l'almanacco queer della settimana

Uno sguardo ad alcuni “eventi gay” della storia nella settimana che va dal 27 aprile al 2 maggio

J. Edgar Hoover

Si apre un’altra settimana che porta con sé il ricordo di persone ed eventi che hanno fatto la storia – nel bene e/o nel male – del mondo LGBT. Vediamone alcuni:


  • 27 aprile 1972: J. Edgar Hoover (in foto), direttore dell’FBI, testimonia davanti al Congresso che nella sua agenzia non ci sono omosessuali (lui nel privato amava vestirsi da donna e alla sua morte lasciò tutto al compagno…)

  • 28 aprile 1925: nasce Marco Bisceglia, che diventerà sacerdote cattolico e poi fondatore dell'Arcigay; morirà il 22 giugno 2001.

  • 29 aprile 1961: Bruno Romano, deputato socialdemocratico, presenta una proposta di legge per condannare fino a venti anni chi pratica rapporti omosessuali o ne fa l'apologia.

  • 30 aprile 1996: Ll Corte Europea di Giustizia dichiara illegale qualunque discriminazione sul lavoro delle persone transessuali.

  • 1 maggio 1650: l'Inghilterra dichiara la sodomia passibile della pena di morte.

  • 2 maggio 1727: Charles Hitchin viene esposto alla gogna per “tentata sodomia”. Quando alcuni dei suoi amici cercano di proteggerlo dagli attacchi della folla, scoppia una battaglia sanguinosa: questa potrebbe essere la prima volta che gli omosessuali inglesi resistono alla violenza contro di loro.

Via | Fondazione Massimo Consoli

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail