Mr Gay World 2015: il rappresentante dell'India si ritira per le troppe minacce ricevute

Thahir Mohammed Sayyed, rappresentante dell'India al concorso di Mister Gay World, ha dovuto ritirarsi dalla gara perché ha subito diverse minacce

Thahir Mohammed Sayyed

A una manciata di giorni dall’inizio di Mister Gay World, il rappresentante dell’India ha deciso di ritirarsi dalla competizione per via delle molte pressioni che gli sono state fatte e anche delle minacce ricevute.

Thahir Mohammed Sayyed, 28 anni, al momento vive nascosto, insieme con la sua famiglia, per evitare le ire di alcuni membri della comunità musulmana in cui vive. Il modello ha così annunciato il suo ritiro dalla gara:

Mi ritiro dal concorso. Spero che gli organizzatori apprezzino le difficoltà che devo affrontare. Non posso continuare a reggere questa pressione.

Sayyed ha dovuto anche spegnere il suo cellulare per non ricevere più minacce e la sua famiglia ha ricevuto vari avvisi si non avvicinarsi nemmeno alla moschea che di solito frequentano. Thahir Mohammed Sayyed è rimasto sul generico perché, ha detto, se fosse più preciso peggiorerebbe le cose.

A dire il vero le autorità indiane si erano offerte di garantire la sicurezza di Sayyed, ma questo non è stato sufficiente per tranquillizzarlo. Visti i pochi giorni che restano per l’inizio del concorso Mister Gay World non sarà possibile trovare un sostituto per Sayyed e così l’India non avrà un suo rappresentante nella gara.

  • shares
  • Mail