Ricky Martin vuole esibirsi in Russia e Iran per sostenere le persone LGBT

Ricky Martin “sogna il giorno” in cui potrà esibirsi in Iran per sostenere le persone LGBT del paese

Ricky Martin inizia un tour mondiale che parte dall’Oceania e toccherà molti paesi. Il programma del tour di Ricky Martin ha dovuto lasciare fuori diversi paesi, molti dei quali omofobi. Tuttavia, il cantante ha confessato che gli piacerebbe tenere concerti in paesi che si distinguono per la loro omofobia per sostenere le persone lesbiche, gay, bisessuali e transessuali del posto.

Intervistato da un giornale spagnolo, infatti, il bel Ricky ha confessato di “sognare il giorno” in cui potrà esibirsi in Iran, per esempio, in cui l’omosessualità è vietata dal governo teocratico islamico. “Mi piacerebbe – ha detto – e grazie ai social network ho molti contatti in Iran”.

Vuole inoltre tornare in Russia, dove in passato si è esibito in numerose occasioni: avendo ora fatto pubblicamente coming out, sarà difficile per lui tornare in quel paese. “Ora più che mai desidero andare in Russia, devo andarci e far sapere a quel meraviglioso pubblico, che è sempre stato affettuoso nei miei confronti, che questo sono io”. E poi, commentando le leggi omofobe della Russia, ha commentato: “Spesso si presentano delle leggi tanto stupide, che limitano me e tutti coloro che rappresento. Molte volte mi è stato detto: “Non andare in quel posto”. Ma secondo me la soluzione non è questa”.

A giugno 2014 Ricky Martin si è esibito in Marocco – dove l’omosessualità è vietata – e lo ha fatto cambiando alcune parole di una delle sue canzoni di amore precedente al suo coming out, per poterla indirizzare a un uomo invece che a una donna (video a inizio post). Questo gesto è stato interpretato come un segnale di apertura da parte del paese africano.

Ricky Martin vorrebbe fare di nuovo coming out perché è bello trovare l'amore

Via | Ragap

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: