Raymond Radiguet, vita breve di un genio letterario

A soli vent’anni, Raymond Radiguet vantava già al suo attivo due romanzi straordinari come Il diavolo in corpo e Il ballo del conte d'Orgel.


La sua ascesa nel mondo delle lettere fu fulmineo. Quando ad appena vent’ anni Raymond Radiguet (1903-1923) venne ucciso dalla febbre tifoidea aveva infatti già pubblicato due libri di successo tra cui il celebre ed indimenticabile Il diavolo in corpo. Un romanzo che, alla sua pubblicazione, suscitò grande clamore per quella sua affocata passione tra una donna con tanto di marito al fronte ed un ragazzo di soli sedici anni.

Dotato di una sessualità spigliata, il giovane scrittore cedeva volentieri al fascino sia degli uomini che delle donne, tanto da attirarsi gli strali di Ernest Hemingway che commentò piuttosto velenosamente che Radiguet sapeva come costruire la propria carriera, usando non solo la penna, ma anche la propria matita. L’ allusione era più che chiara ed evidente.

Purtroppo, come dicevamo all’inizio, il talento dell’autore di Il diavolo in corpo venne brutalmente falciato dal tifo che in pochi giorni si portò via la vita di Radiguet, lasciando Jean Cocteau, mentore del giovane scrittore, affranto ed incredulo per giorni e giorni. Coco Chanel in persona organizzò i funerali dello scrittore a cui parteciparono i nomi più importanti dal mondo artistico e letterario di quegli anni, da Pablo Picasso a Max Jacob, da Jean Hugo a Juan Gris, giusto per citarne una sparuta manciata.

Raymond Radiguet

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail