Salvini è con Putin: "Adozioni gay fine della civiltà, sui temi principali ragioniamo allo stesso modo"

Salvini non è distante da Putin su certi temi: ecco le parole del leader della Lega sui gay in una recente intervista

salvini e putin

Voi lettori di Queerblog immaginerete senz'altro che, se Salvini è con Putin, non c'è proprio un briciolo di speranza di assistere, in futuro, e soprattutto nel caso in cui dovesse vincere le elezioni, a dei miglioramenti per la comunità gay e lesbo italiana: il leader della Lega si è sempre detto favorevole al riconoscimento di un certo tipo di unioni, sia etero sia gay; ma ci si può davvero fidare di una persona che frequenta e dialoga con un personaggio che in Russia ha firmato leggi contro la propaganda anti-gay che hanno spaventato a morte gli omosessuali e sconvolto l'opinione pubblica, tra aggressioni e violenze? Ovviamente no.

L'intervista di cui vi parliamo oggi è stata rilasciata dal leader della Lega a ReggioNelWeb:

"Ma con Putin sì, come emerge dai manifesti che state per diffondere. Cosa vi accomuna?
La difesa di un certo tipo di famiglia e di un certo tipo di valori. Le adozioni gay non sono progresso, ma sono la fine della civiltà.

[...]

Siamo assolutamente disponibili a ragionare per il riconoscimento di diritti alle coppie di fatto, siano esse eterosessuali oppure omosessuali. Ma il matrimonio è fra un uomo e una donna e i figli nascono da un uomo e da una donna. Senza la famiglia fondata su una mamma e su un papà la società finisce".

Ma questo fatto che la società finisce lo ha detto qualcuno per caso? Non capisco perché si continuino a dire certe sciocchezze, e dunque a portare avanti certi luoghi comuni, visto che gli etero non diventano omosessuali se le famiglie gay vengono riconosciute, e quindi non ci sarebbe alcun pericolo di estinzione della società: semmai, è il contrario, visto che una società eterogenea è sicuramente una società forte e aperta. Ma cosa possiamo pretendere da un politico che sostiene di "ragionare allo stesso modo con Putin" sui temi principali...

Questa di Salvini è semplicemente demagogia allo stato puro: non c'è alcun ragionamento concreto dietro al suo progetto politico, visto che sembra muoversi solo per luoghi comuni e idee che tanto piacciono all'italiano medio di un certo tipo (basta dare un'occhiata alla sua pagina Facebook, del resto). Vorrei regalare all'Italia un mese senza omosessuali ed extracomunitari, per far capire a tutti che la crisi non è certo causata dai capri espiatori dell'ultimo paio d'anni.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: