I film LGBT della storia del cinema: Il bagno turco (Hamam), 1997

Primo film di Ferzan Özpetek, “Il bagno turco” ci porta in una Istanbul dalle mille suggestioni e nostalgie. Una presenza che seduce e intriga fino alla totale “capitolazione” dei vari protagonisti.

Presentato a Cannes nel 1997, Il bagno turco (Hamam ) è il primo film di Ferzan Özpetek, regista turco che da tempo vive e lavora in Italia. Protagonista dell’ intera vicenda è Francesco, un giovane e promettente architetto, interpretato da Alessandro Gassman, che si reca in Turchia per vendere un vecchio hamam ereditato da Anita, una vecchia zia che da anni viveva lontana, a Istanbul.

Una volta arrivato nella capitale turca, l’uomo viene però gradualmente sedotto sia dalle atmosfere magiche e misteriose dell’antica città che dal fascino di Mehmet, un giovane del luogo. Tra i due nasce infatti l’amore e Francesco, pur sposato con Marta (Francesca D’Aloja), decide di fermarsi in Turchia e riaprire il bagno turco.

Una decisione che lo porterà a scontrarsi però con realtà pericolose che ne causeranno poi la morte. Tuttavia Marta giunta in Turchia per salvare il salvabile (il matrimonio già in Italia appariva piuttosto incerto e tramballante) sembra destinata a sua volta a rimanere ad Istanbul, riaprire il bagno turco ed essere così, a distanza di anni, una nuova Anita.

Il bagno turco - Hamam

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail