Ellen Page: "Fare coming out è stata la decisione migliore che abbia mai preso"

L'attrice è felice di aver dichiarato al mondo la sua sessualità.

A febbraio 2014, circa un anno fa, Ellen Page ha fatto coming out rivelando di essere lesbica, nel corso di una conferenza presso il Bally's Hotel di Las Vegas, incontro volto a sostenere i diritti LGBT.

Sono qui, oggi, perché sono gay e perché forse posso fare la differenza. Per aiutare gli altri ad avere una vita più semplice e più serena. A prescindere da ciò, ne sento l'obbligo personale e la responsabilità sociale. Sono stanca di nascondermi, stanca di mentire attraverso l'omissione. Ho sofferto per anni, perché avevo paura a uscire allo scoperto. Il mio spirito ne ha sofferto, la mia mente ne ha sofferto e ne hanno sofferto le mie relazioni. E sono qui con voi, oggi, dalla parte opposta rispetto a tutto quel dolore. È bizzarro, perché io sono qui, un'attrice, in rappresentanza di un'industria che impone degli standard oppressivi su tutti noi. Non solo sui giovani, su tutti. Standard di bellezza, di benessere, di successo. Standard che, mi duole ammetterlo, mi hanno ferito. Si insinuano delle idee nella tua testa, pensieri che non hai mai avuto prima, che ti dicono come devi comportarti, come devi vestirti, chi devi essere. Ho cercato di resistere, di mantenermi autentica, di seguire il mio cuore; ma può essere davvero dura.

A distanza di circa dodici mesi da quel giorno, sicuramente fondamentale nella sua esistenza, Ellen tira una sorta di bilancio ed è più che positivo:

ellen

"Ho deciso di fare coming out perché ero triste, mi sentivo senza ispirazione, mi sentivo a disagio, vivevo male i rapporti, mi sentivo in colpa per non essere onesta, ed era arrivato il tempo di farlo. E' stata la decisione migliore che abbia mai preso. Mi sono subito sentita come una nuova persona. Ti senti più leggero nella vita"

Anche i genitori hanno preso bene il suo coming out e non l'hanno mai fatta sentire in imbarazzo nemmeno un secondo:

"Sono stati entusiasti - super favorevoli. Non potrei essere più fortunata. Un sacco di persone non hanno avuto questo supporto, quindi sono molto fortunata ad avere genitori che amano e mi sostengono"

  • shares
  • Mail