Tiziano Ferro: "Ho rivelato la mia omosessualità per fare un favore a me stesso"

Il cantante parla di applicazioni gay, coming out e diritti Lgbt in un'intervista sulle pagine di Sette.

Nelle pagine di Sette del Corriere dalla Sera, Tiziano Ferro si è raccontato anche nella vita privata e non solo in quel professionale. Ed è tornato a parlare del suo coming out, coraggioso esempio da seguire e che lui stesso invita tutti a fare al più presto:

Rivelare la mia omosessualità mi ha cambiato la vita. A un ragazzo che si trova nella mia situazione consiglierei di non perdere tempo. Si vive molto meglio.

Il suo sogno non è quello di diventare una sorta di icona gay e non ha lo scopo di parlare alle folle in una sorta di comizio simbolico. Chiarisce lui stesso questo punto:

Non salirei mai su un palco per catechizzare le folle con un comizio. Ho rivelato la mia omosessualità per fare un favore a me stesso. E dicendo che vorrei stare con un uomo tutta la vita e avere un figlio credo di fare molto. Quando parlo di un amore risolto e felice do già un segnale molto forte, il più difficile da accettare per chi non vive bene la propria omosessualità. C’è un esercito silente che accoglie più volentieri un messaggio così, che uno slogan ruvido contro gli omofobi

Tiziano_Ferro_si_è_lasciato_col_fidanzato

E ora ascoltate bene questo passaggio: sognate di chattare con Tiziano Ferro magari su Grindr o un'applicazione simile?

Non sopporto quando i miei amici a tavola chattano freneticamente. Alcuni non si schiodano da certe app neanche mentre mangiano. Ehm, quelle per appuntamenti gay. Che poi non concludono mai niente. Io evito pure i social network e tengo il telefono sempre silenziato.

Fonte | Sette-Corriere della sera via Gay.it

  • shares
  • Mail