Rosy Bindi blocca i desideri di genitorialità di Nichi Vendola

Accantoniamo per un attimo sulle prime dichiarazioni ufficiali di Mons. Bagnasco, secondo il quale i politici italiani non dovrebbero dimenticarsi delle persone arrivate a Roma per il Family Day (leggi »), e ragioniamo sulla famiglia.

Da qualche giorno, infatti, nelle strade di San Francisco si possono vedere dei cartelloni pubblicitari (foto) che invitano le coppie gay e lesbiche a costruirsi il proprio nucleo familiare.

“Siamo sempre alla ricerca di case adottive per i bambini – ha detto al San Francisco Chronicle la vicedirettrice dei Servizi per la famiglia Debby Jeter – e non abbiamo mai abbastanza famiglie. Crediamo che le coppie dello stesso sesso abbiano la capacità di offrire lo stesso tipo di famiglia per un bambino di coppie eterosessuali”.

Iniziative analoghe non verranno avviate per il momento in Italia, malgrado il presidente omosessuale della Regione Puglia abbia avviato una conversazione su questo tema qualche giorno fa.

“Ho un forte desiderio di genitorialità – ha dichiarato Nichi Vendola. Il sangue non c'entra, per me la paternità non è un dato fisiologico, limitato al proprio seme. Allevare un figlio significa accudirlo, conoscerlo e ascoltarlo”.

Le significative dichiarazioni non sono riuscite però ad innescare un necessario dibattito (benché in Italia, credo sia bene sottolinearlo, agli omosessuali mancano l’Abc dei diritti). A stoppare ci ha pensato Rosy Bindi, Ministro della Famiglia; la stessa che per intenderci ipotizzava un futuro migliore per i bambini cresciuti in una tribù africana piuttosto che con due gay o lesbiche.

“Io – ha dichiarato Rosy Bindi - ho grande ammirazione per il presidente Vendola che è un politico e una persona vera per il quale mi sono schierata alle primarie in Puglia, nonostante ci fosse un candidato del mio partito, ma Vendola sa che il desiderio di paternità e di maternità delle persone omosessuali si deve fermare davanti al diritto del bambino di essere educato da una figura maschile e da una femminile”.

Fonte: river-blog.com gay.tv - apcom

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: