UE: il Parlamento chiede all'Europa il riconoscimento delle coppie di fatto

parlamento europeo

Il Parlamento europeo ha “alzato la voce” e ha chiesto apertamente ai Paesi appartenenti all'Europa di rendere effettivi e riconosciuti la coabitazione, unione registrata o matrimonio. Tutto questo senza “senza discriminazioni basate sull'orientamento sessuale”. Ci sono stati 430 sì, 105 no e 59 astensioni in merito alla "lotta contro l'omofobia in Europa". Inoltre...

si deplora vivamente che tuttora, all'interno dell'Ue, i diritti fondamentali delle persone lgbt (lesbiche, gay, bisessuali e transgender, ndr) non siano sempre rispettati appieno.

A margine sono stati elencati proprio i paesi che, addirittura, hanno ideato o progettato leggi che possano punire o multare gli omosessuali: Lituania, Lettonia e Ungheria, Russia, Ucraina e Moldova. Con aperta “condanna la violenza omofobica e le minacce avvenute a San Pietroburgo e a Kiev”.

Via | Ansa

  • shares
  • Mail