Matrimoni aperti: Guthrie McClintic e Katharine Cornell

Guthrie McClintic e Katharine Cornell

Guthrie McClintic e Katharine Cornell, una delle grandi signore del teatro americano, si conobbero nel 1921 e da quel momento non si lasciarono più. Un amore a prima vista che durò tutta una vita. Poco importa se entrambi erano attratti in realtà da persone del loro stesso sesso e le malelingue tagliavano e cucivano a gran ritmo pettegolezzi più o meno piccanti sul loro conto. La loro grande casa in 23 Beekman Place a Manhattan, interamente arredata con mobili e suppellettili che recuperavano dalle commedie che mettevano in scena insieme a Broadway, lui come regista e lei come prima attrice) divenne famosissima nel mondo dello spettacolo per la sua particolarissima suddivisione. Il quarto piano apparteneva infatti a McClintic, il terzo alla Cornell, mentre gli altri due erano aperti ad entrambi.

Un menage certo non convenzionale, sicuramente sui generis, ma che in oltre trent’anni di carriera regalò grandi momenti alla storia del teatro americano. Insieme inanellarono infatti una serie nutrita di successi clamorosi come The Barretts of Wimpole Street (dedicata alla poetessa Elisabetta Barrett browning ) e Antonio e Cleopatra. Un sodalizio così solido e profondo che alla morte di Guthrie McClintic nel 1961, la Cornell, impietrita dal dolore, preferì ritirarsi dalla scene.

  • shares
  • Mail