Matrimoni gay all'estero, anche il sindaco di Pisa ne trascrive uno

Anche il sindaco di Pisa ha trascritto un matrimonio gay contratto all'estero

Marco Filippeschi

La questione della trascrizione dei matrimoni gay contratti all'estero si sta ormai palesando con forza, in barba alle vaticanerie anacronistiche e all'omofobia di una certa politica parimenti arretrata: anche il sindaco di Pisa Marco Filippeschi, infatti, ha trascritto un matrimonio omosessuale contratto all'estero, e questo è un gran bel gesto, visto che il politico del Pd se n'è reso protagonista dopo le polemiche fatte esplodere da Alfano con la sua odiosa circolare.

"Ho firmato l'atto di matrimonio - già celebrato negli Stati Uniti - fra Massimo e Steve".

Queste, le parole del sindaco, che aveva già messo in evidenza le sue intenzioni un bel po' di tempo fa, precisamente nel mese di ottobre:

"Di fronte alla richiesta di iscrizione nel registro di Stato civile del Comune di Pisa di un matrimonio omosessuale contratto all’estero sceglierei di procedere".

Oggi sono arrivare anche le dichiarazioni a Gay.it:

"Penso che sia giusto stimolare il parlamento e il governo a fare una legge sulle coppie dello stesso sesso. Renzi ne ha parlato anche ieri mettendola nell'agenda delle cose importanti. E lo è. [...] Proseguiamo una tradizione di impegno civile, che ci spinge ad affiancare città come Roma e Milano, stando dalla parte di chi vuole che si affermino i diritti civili disattesi, secondo modelli già adoperati a altri paesi. Vedo, sappiamo, che è un'esigenza molto sentita che come sindaci non possiamo ignorare".

Filippeschi ha agito con correttezza in tutti i sensi: ha avvisato la Prefettura e non ha rifiutato di firmare; la stessa Prefettura - sempre stando a quanto lui stesso ha dichiarato - non si è opposta, e dunque Massimo e Steve possono dirsi felicemente sposati anche qui in Italia. Così come siamo stati soddisfatti noi, quando a Milano è stata archiviata l'indagine sul sindaco Pisapia per abuso di atti d'ufficio.

Un pensiero estemporaneo, che proprio non posso trattenere: Filippeschi ha citato Renzi; ma sa benissimo che, se Renzi avesse voluto, avrebbe immediatamente risolto la questione, così come nel giro di poco tempo ha mandato in crisi migliaia e migliaia e ancora migliaia di Partite IVA.

  • shares
  • Mail