Flavio Tosi apre al registro per le coppie di fatto per tutti

Il sindaco di Verona è per il riconoscimento di tutte le famiglie, anche quelle gay

Flavio Tosi ha annunciato che la città di Verona si doterà ben presto di un registro per le coppie di fatto, registro che sarà aperto a tutte le famiglie – indipendentemente dall’orientamento sessuale – che convivono da almeno due anni. Il nuovo registro permetterà, tra le altre cose, di poter aver accesso alle informazioni sanitarie sul convivente, mentre non permetterà l’ingresso nelle graduatorie per le case popolari.

Il sindaco Tosi fa riferimento a “una legge del 1989 che prevede questa possibilità, che a Verona sarà adesso attuata”. E per evitare ogni possibile fraintendimento, aggiunge:

Il riconoscimento sarà dato alle coppie di fatto che abbiano figli, ma anche a quelle, etero oppure omosessuali, che convivano da almeno due anni.

In passato Flavio Tosi aveva affrontato il tema delle coppie di fatto, sottolineando che, secondo lui, si tratta di un errore guardare alla questione da un punto di vista ideologico, dal momento che è una realtà che riguarda migliaia di persone. Non si tratta di mettere sullo stesso piano del matrimonio le unioni di fatto, come anche l’iscrizione nel registro delle coppie di fatto non significa che ci sia un’equiparazione con la famiglia tradizionale, ma è un voler riconoscere garanzie alle persone su aspetti patrimoniali, assistenziali e sanitari.

Flavio Tosi

Via | Corriere del Veneto

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: