Italiani: il 44% a favore delle nozze gay, per il 60% i gay sono discriminati ma le adozioni no!

omofobia e discriminazione in italia

L'Istat ha rivelato alcuni dati interessanti in merito al mondo Lgbt. Il 43,9% degli italiani è a favore delle nozze gay e ben il 62,8% appoggia, invece, unioni civili. I risultati sono stati mostrati durante la Giornata internazionale contro l’omofobia con il titolo "La popolazione omosessuale nella società italiana". Contrari, invece, per quanto riguarda le adozioni gay (solo il 20% li sostiene)

La discriminazione nei confronti del mondo Lgbt è invece visto da ben il 61,3% della popolazione, il 73% le condanna. Gli italiani si dimostrano improvvisamente aperti? Solo in parte perchè altri risultati finali lasciano davvero basiti. Per esempio per il 41,4% non è giusto che siano insegnanti in una scuola elementare o un medico (28,1%) o addirittura un politico (24,8%). Infine, per il 55,9% dovrebbero essere comunque più discreti.

Donne e residenti del centro Italia sembrano più aperti mentalmente, circa un milione sono gli abitanti che si sono dichiarati gay o bisessuali e ben 2 milioni hanno ammesso di aver provato sentimenti o attrazione verso una persona del proprio sesso. Il 40,3% di loro ha ammesso di aver subito discriminazioni nel corso della loro vita, gli eterosessuali solo il 27,9% (problemi per trovare casa, al lavoro, con i vicini di casa). Ma la discriminazione aumenta ancora di più per le trans. L’80,3% ritiene che siano vittima di omofobia e per il 75,2% che non sia giusto non assumerle per il loro cambio di sesso

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: